Baby Signs Italia

Benefici

Sviluppo del linguaggio verbale

Imparare a parlare è più facile e veloce!

Alcuni genitori si preoccupano che incoraggiare i loro figli ad utilizzare i segni possa rallentare l’acquisizione della parola. In realtà è vero proprio il contrario! E’ quanto emerge dalla ricerca condotta dalle Dott.sse Linda Acredolo e Susan Goodwyn, che ha permesso di dimostrare come l’utilizzo del Programma Baby Signs® aiuti effettivamente i bambini ad imparare a parlare.

I bambini che segnano… parlano di più!

La ricerca innovativa  ha mostrato gli ampi benefici che l’utilizzo dei segni regala ai nostri bambini per lo sviluppo del linguaggio non solo a livello di ampiezza del vocabolario, ma anche nella capacità precoce di produrre  le prime frasi!

  • A 15 mesi i bambini del gruppo Baby Signs® utilizzano un vocabolario nella media per i 17/18 mesidi età, con un vantaggio statisticamente significativo rispetto al gruppo non segnante!
  • A 24 mesi, i bambini del gruppo Baby Signs® hanno un vocabolario (sia in comprensione che in produzione), nella media per i 27/28 mesi di età. Ciò rappresenta un vantaggio di oltre tre mesi rispetto al gruppo di controllo Non- Baby Signs®. Inoltre, a 24 mesi di età i bambini del gruppo Baby Signs® sono in grado di comporre frasi significativamente più lunghe.
  • A 36 mesi, i bambini appartenenti al gruppo Baby Signs® possiedono un vocabolario equiparabile a quello di bambini di 47 mesi, un vantaggio di quasi un intero anno prima della media dei loro coetanei.

Susan Goodwyn, Linda Acredolo, and Catherine Brown (2000). Impact of symbolic gesturing on early language development.

Per saperne di più vai alla pagine Ricerche.

Inoltre…Più segni utilizzano i nostri bambini e più parole conosceranno a 3 anni e mezzo!!

È stato infatti dimostrato che la quantità di gesti simbolici utilizzati a 18 mesi è un dato significativamente correlato all’estensione del vocabolario recettivo a 42 mesi .

Rowe and Goldin-Meadow (2009) Early gesture selectively predicts later language learning

I bambini che segnano… parlano prima!

È stato dimostrato che grazie all’utilizzo dei segni si anticipa la comparsa delle prime parole!

  Bambini che segnano Bambini che segnano Bambini che NON segnano
Età Numero di segni Numero di parole Numero di parole
8-10 mesi 6-7 1 0
12 mesi 25 16 2-3
18 mesi 79 102 10-50

 

Inoltre, i bambini del gruppo segnante hanno iniziato a comporre le prime frasi (combinazioni di segno + parola o di due segni ) all’età di 11-14 mesi! I bambini del gruppo non segnante non ha mostrato queste prime combinazioni prima dei 20 mesi!

Antony and Lindert, 2005, Signing Smart with Babies and Toddlers: A parent’s strategy and activity guide

 

I bambini che segnano… parlano meglio!

I bambini accostano parole e segni per formare le prime piccole frasi (ad esempio possono segnare “ancora”+ la parolina “pappa” per comunicare che sono ancora affamati!)

La ricerca ha dimostrato che il numero di queste giustapposizioni parole+segno a 18 mesi è significativamente correlato alla complessità delle frasi prodotte a 3 anni e mezzo. Saranno quindi bambini che utilizzeranno frasi più lunghe e complesse!

Rowe and Goldin-Meadow (2009) Early gesture selectively predicts later language Learning

Inoltre, l’esperienza del programma Baby Signs® stimola lo sviluppo della capacità di dirigere attivamente l’attenzione di un adulto su qualcosa in cui il bambino è interessato. Chiamata “attenzione congiunta“, questa capacità è conosciuta per essere un fattore importante per lo sviluppo del linguaggio verbale È stato rilevato che i bambini Baby Signs® presentano maggiori episodi di attenzione congiunta con le loro madri rispetto a bambini del gruppo di controllo durante le sessioni di gioco condotte in laboratorio a 19 e 24 mesi!

Questi dati sono importanti perché aiutano a spiegare uno dei motivi per cui i bambini Baby Signs® tendono a imparare a parlare prima di quanto lo facciano i bambini non Baby Signs®.

Brie Moore, Linda Acredolo, & Susan Goodwyn (April 2001). Symbolic gesturing and joint attention: Partners in facilitating verbal development.

 

Proprio come un bambino che impara a gattonare è più motivato ad imparare a camminare, così anche un bambino che impara a segnare è  più, anziché meno, motivato ad imparare a parlare!