Baby Signs Italia

Carrello

Prodotti più apprezzati

Baby Signs®

Testimonianze
Recensioni

Federica

Ho seguito oggi il workshop Baby Signs con Roberta. È stata una bellissima esperienza. Lei chiara e molto entusiasta, il gruppo molto vario e affiatato. C'era chi accompagnava la figlia, chi studiava per la tesi, chi voleva iniziare a segnare come me e chi voleva aiutare dei bimbi con difficoltà linguaggio. Una volta a casa non vedevo l'ora di iniziare e con mio enorme piacere ho notato che mia figlia già guarda interessata le mani ma soprattutto che è vero, ha già dei 'suoi' segni! Grazie Roberta. Consiglio a tutti.

Giuseppina

Ieri, 23 Settembre, ho partecipato ad un workshop Baby Signs a Falcone (ME) tenuto dall'Istruttrice certificata dott.ssa Giuseppina Maggio e ne sono rimasta molto soddisfatta, sia per la validità del programma, sia per la professionalità, accoglienza ed entusiasmo con cui la formatrice ha trasmesso i contenuti, coinvolgendo tutti in modo dinamico e interattivo. Come Pedagogista ed educatrice di bambini piccoli ritengo il programma Baby Signs un'ottimo strumento in grado di offrire importanti opportunità comunicative ai bambini piccoli, migliorare l'interazione con i genitori e prevenire così le frustrazioni . Lo consiglio vivamente a genitori ed operatori del settore.

Cristina

Workshop a Rovigo, 28 ottobre 2017.
Mi e' stata data l'opputunita' di affrontare il workshop con la mia primogenita di quasi nove anni. La mia intenzione era quella di unirmi lei, in un 'progetto' piu' grande, e aiutare il mio bimbo Michele (22mesi).
E cosi' e' stato. E anche meglio!
Forse non abbiamo rispettato tutti i tempi, nel senso che all'inizio abbiamo usato tanti segni insieme, non sapendo bene da quale iniziare...ma ora Michele, con nostra sorpresa li usa! Sa gia' qualche parole, altre ne ha trodotte nel sui modo, per altre (da biscotto a pane, da scusa a bolle), usa il segno.
Esperienza che richiede costanza, ma crea un nuovo alternativo legame con il proprio bimbo, nel mio caso, i miei bimbi, e la loro curiosita'!

Alessandra

Ieri, 24 Giugno 2017, a Catania si è tenuto il corso per genitori Baby Signs con la logopedista ed istruttrice Baby Signs Erika Branciforte: sono molto molto soddisfatta di aver partecipato! Grande professionalità, preparazione, interazione, accoglienza, e soprattutto mi sono ritrovata moltissimo nel.mondo baby signs! Come educatrice infantile 0-3 anni, come.futura mamma (sn a fine gravidanza) come ex bimba che ha vissuto a contatto con il.mondo dei segni (per un parente sordo) e che per sempre sono rimasti nel mjo.metodo comunicativo con i piu piccoli ma anche nella mie espressioni interculturali con amici provenienti da ogni dove. Mi impegnerò per la diffusione di questo approccio/metodo perchè ritengo che sia uno strumento importantissimo per lo sviluppo motorio, cognitivo, prelinguistico ma anche socio emotivo del bambino sin dagli stadi piu precoci e pieni di impegno e di traguardi. Grazie e buon lavoro a tutti!

Raffaella

3.02.2018 Workshop presso Asilo Nido il Tappeto Volante di Milano- istruttore Roberta Ascari
Carissime Paola e Roberta: GRAZIE!! Grazie per avermi contagiata con il vostro entusiasmo ! Sono una logopedista che crede nel potere della prevenzione e del counseling: amo incontrare i genitori, amo veder fiorire la comunicazione e il linguaggio dei piccoli e di tutti i soggetti che sono in difficoltà. Sono certa che Babysign possa dare un grande aiuto ai genitori e ai caregiver; è bello poter offrire ai piccoli uno strumento innato, ecologico e potente che li introduca nel mondo della comunicazione famigliare e non solo!
Consiglio vivamente ai genitori di bimbi piccoli la partecipazione al workshop Babysign!!!

Storie Baby Signs da tutto il mondo!

La prima storia è quella di una delle ideatrici del programma e le altre sono state raccolte in tutto il mondo. Il Programma Baby Signs infatti è presente in più di 40 paesi!

Un giorno Linda Acredolo era al centro commerciale con suo figlio Kai per una passeggiata.. Mentre camminavano, ha notato che Kai ha cominciato a segnare “coccodrillo”. Anche se ha pensato subito che fosse strano che lui avesse visto un coccodrillo nel centro commerciale, si fidava abbastanza da sapere che stava cercando di comunicarle qualcosa. Ha sganciato la sua cintura di sicurezza e lo ha fatto scendere dal passeggino. Kai ha sgambettato immediatamente verso la vetrina del negozio che avevano appena passato. Nella vetrina c’erano degli attaccapanni con magliette da uomo e su di esse: un coccodrillo. Kai aveva solo 12 mesi di età, ma riconosceva l’orgoglio e l’emozione nella voce di Linda mentre guardavano insieme la vetrina piena di coccodrilli!

claudia-bimbiMentre ero a fare la spesa, Maria 14 mesi, ha fatto il segno di “fiore” con uno sguardo ironico sul viso mentre mettevo i broccoli nel carrello. Immediatamente gli ho risposto “Sì, sembra un fiore, ma questo si chiama broccolo”. Maria sorrise con uno sguardo di soddisfazione, lieta di imparare qualcosa di nuovo riguardo il mondo intorno a lei.

Carmen, Spagna

Una notte ho sentito mio figlio piangere nella sua stanza. Era inconsolabile e io volevo tranquillizzarlo. Nella penombra ho visto che stava aprendo e chiudendo il suo pugnetto: era il segno per luce. Quando l’ho accesa ha smesso di colpo di piangere e mi ha sorriso. Aveva solo 10 mesi…. è stato meraviglioso!! Ho continuato ad insegnargli i segni ed ora che ha 3 anni noto che ha un vocabolario molto più esteso rispetto ai suoi coetanei. Insomma, il contrario di quello che gli altri si aspettavano.

Silva, Cile

A quasi 14 mesi mia figlia sa segnare 40 parole! È stata un’esperienza incredibile per la nostra famiglia. Parlo e segno con mia figlia tutto il giorno. Ora so le cose di cui si accorge durante le nostre passeggiate, quando vuole da bere, da mangiare, che tipo di cibo preferisce e quando ha finito, e questi sono solo i punti salienti. In conclusione: funziona, e si riesce a comunicare con il proprio bambino prima e condividere insieme il mondo!

Monique, Francia

Masha aveva 6 mesi quando abbiamo frequentato il Workshop Baby Signs per Genitori. Abbiamo iniziato subito il giorno dopo a mostrarle i segni per cane, mangiare e bere. Eravamo molto ambiziosi e coerenti e Masha ci guardava con interesse. Noi ci divertivamo a segnare ma Masha ovviamente non era ancora in grado di risponderci. E così pian piano abbiamo cominciato a desistere: segnavamo sì, ma meno frequentemente. Ho introdotto poi anche il segno di latte, che lei adorava. Insomma, ci è voluto un po’ di tempo! Poi un giorno Masha ha cominciato ad ansimare mentre guardava il nostro cane (segno baby friendly). In quell’istante ho realizzato che stava facendo il suo primo segno: che emozione! È stato un momento felice da condividere con tutta la famiglia. Masha aveva 8 mesi e mezzo. Dopo pochi giorni è arrivato anche il secondo segno: latte. Dopo poco è arrivato anche il terzo: mangiare. E così è partito il tutto…. Alcuni segni li esegue con precisione, altri li capisco solo io. Masha si diverte e noi ancora di più!

Oggi Masha ha 11 mesi e 1 un giorno e gli ultimi segni che ha imparato sono lavarsi i denti e dormire. È così dolce quando si fa seria per eseguirli……      vinicio                               

 Tea, Croazia

Quando abbiamo iniziato a segnare, dopo il Workshop per genitori, le prime due settimane sembrava che la cosa fosse molto semplice e la nostra bambina era davvero interessata. Le abbiamo insegnato alcuni segni: cane, mangiare, dormire, bagnetto, ancora, papera e poi………nulla! C’è stato un arresto. Non era interessata a segni nuovi, voleva sempre fare quelli che sapeva già. Noi ci siamo sentiti demoralizzati perché ogni nostro tentativo di ampliare il suo vocabolario dei segni era vano. Abbiamo pensato anche di lasciare perdere il programma perché non avevamo il feedback che volevamo. Dopo circa due mesi, in cui comunque continuavamo a segnare (ci risultava incredibile che proprio nostra figlia avesse un rifiuto per i segni), durante una passeggiata, Dora ci ha sorpresi. Mentre stavamo parlando del sole, facendole vedere il segno, Dora ha alzato le sue manine e ha eseguito il segno! E d’un tratto c’è stata un’esplosione di segni: Dora ne conosceva moltissimi!! Che sorpresa!

Un’altra cosa interessante è stata che anche il nostro figlio più grande, Emanuel, di 4 anni, quando abbiamo iniziato a segnare con la sorellina, ha voluto imparare i segni. Voleva conoscere il segno di ogni cosa che gli veniva in mente e a cui era interessato di volta in volta. È stato anche merito suo se non abbiamo lasciato perdere quando Dora sembrava disinteressata.

Ivana, Croazia

Non potrei immaginare la nostra vita senza aver usato i segni con nostra figlia. È stato un aiuto enorme non solo nella vita di ogni giorno per le richieste di cibo, nanna, pannolino ecc. ma anche nel gioco….. per i libretti, al parco, per cantare….per legare!

Michael, UK

Il Programma Baby Signs è fantastico! Mi ha aiutato a capire il mio piccolo ometto prima che lui fosse capace di parlare. Ha segnato “papà” a 10 mesi e a 17 mesi usava più di 150 segni! Ho adorato da subito il nostro modo di comunicare: è stato tutto così naturale!

Katie, UK

Avendo segnato con la mia prima figlia, il secondo in seguito è stato avantaggiato avendo due insegnanti segnanti. Ora entrambi i miei bambini conoscono sia i segni che le parole ma spesso preferiscono i primi per comunicare tra di loro quando non vogliono fare capire ad altri quello che si stanno dicendo: è un loro codice d’amore! Un altro vantaggio riscontrato è stata la facilità dell’acquisizione della seconda lingua tramite i segni. La prima di 3 anni parla già il francese!

furnoMorag, Singapore

Nicholas ama segnare e ce lo dimostra in ogni occasione in cui condivide i suoi segreti e i suoi interessi con noi. Lui è un grande osservatore, ma noi non lo sapremmo neanche se lui non avesse i segni per dircelo!

Donald, Australia

Ho scoperto il Programma Baby Signs su internet. Sono rimasta subito colpita ed affascinata. Ho comprato il kit e ho iniziato a segnare con mia figlia. Ero preparata al fatto che ci sarebbe voluto del tempo per una risposta, mio figlio aveva solo 6 mesi! Dopo 5 mesi mio figlio non faceva ancora nessun segno e io non riuscivo a capirne il motivo, allora ho deciso di frequentare il Workshop per genitori. Là mi sono stati dati dei suggerimenti, come quello di seguire gli interessi di mio figlio per introdurre i segni. Quando ho cambiato tattica lui ha iniziato a segnare. Il primo segno è stato “ciuccio”, poi “luce” e poi..ha spiccato il volo! Ora ha 20 mesi e sa già 80 segni oltre ad utilizzare le sue prime paroline.  Ma la nostra storia Baby Signs non finisce qui perché lui ha una sorellina di 4 mesi che non vede l’ora di iniziare! Sono contenta di aver perseverato e ora vedo il successo.

Noemi, Germania